domenica, aprile 23, 2006

Materiali: I, 2°, 2ª: Bibliografia: Repertori: Bibliografia del Barillaro

Vol. I: BIBLIOGRAFIA
Cap. 2°: REPERTORI
Sez. 2ª: BARILLARO
Home: Introduzione generale
Indici: Links di accesso alle unità elementari dei Materiali
Archivio storico della Calabria

BIBLIOGRAFIA DEL BARILLARO

(Dizionario bibliografico e toponomastico della Calabria,
Cosenza, Pellegrini, 1976,
Vol. III: Provincia di Reggio Calabria.
Voci: Seminara, Palmi, Tauriana, Sant’Anna, Sant’Opolo, Barritteri)

SEMINARA (sec. X, Siminárion; a. 1239, chóra Seminaríou; aa. 1270 e 1283, tès chóras seminaríou; a. 1270, judex civitatis Seminariae, sec. XIII, S. Philareti de Seminara; c. 1310, in Seminaria; a. 1324, clerici Seminarie; a. 1325; Spitalerius Seminarie, Mgr. Jacobus de Syminara e clerici terre Seminarie): biz. seminárion, lat. seminarium, semenzaio, terreno seminatorio. In « Acta Sanct. », Sept., III, P. 865, «tou choríou tou eponomazómenon Siminaríon ».

San Filareto, monaco basiliano (1020-1070) - Fra Girolamo Capodiferro, maestro organaio (secc. XIV-XV) - Barlaam di Seminara, teologo, umanista, filosofo, oratore, precettore del Petrarca e del Boccaccio (secc XIII-XIV; 1290-1350?) - Leonzio Pilato, letterato, precursore dell’umanesimo, maestro del Boccaccio e amico del Petrarca (sec. XIV) - P. M. Jacobello o Jacovello o Jaconella, Provinciale dei Minori Conventuali, Vescovo sec. XV) - P Francesco da Seminara, Provinciale di Calabria (sec. XV) - Giuseppe Barrone e Matteo Palermo, musicisti (secc. XV-XVI) - Francesco Sopravia, medico, filosofo (secc. XVI XVII) - Frate Angelo da Seminara, Missionario, Guardiano del Santo Sepolcro (secc. XVI-XVII) - Francesco Silvestri, militare (sec. XVII) - Giulio De Alessandro, «dux militum», (sec. XVII) - Giacinto Silvestri, scrittore (1628-1666) - Francesco Tornese, musico, poeta (sec. XVII) - Marcantonio Leoni Marzano (noto come Padre Benedetto Leoni da Seminara), oratore e scrittore sacro (sec. XVII) - Antonio Spinelli, erudito gesuita, scrittore (XVII-XVIII; n. 1655) - Domenico Grimaldi, economista, naturalista, politico, letterato (1735-1805) Francesco Antonio Grimaldi, filosofo, archeologo, storico (1741-1784) - Domenico Cianciaruso, letterato - Francesco Franco, Vescovo, teologo (1700-1777) - Saverio Grio, Nicoletta Limiardi, patrioti risorgimentali (sec. XIX) - Francesco Gangemi, decoratore, stuccatore, ornamentista (secc. XIX-XX) - Vincenzo Marzano, letterato, poeta (1865-1912).

Nota: L'attribuzione del luogo di nascita in Seminara di Leonzio Pilato risulta allo stato delle ricerche arbitraria ed infondata dal punto di vista e delle fonti letterarie esistenti e di quelle archivistiche note ed accessibili. Di esse si darà illustrazione con la pubblicazione del capitolo "Formazione della leggenda" della Satira "Nel nome di Pilato", che fustiga afflati campanilistici ed interessi politici con dispendio di ingenti risorse pubbliche ed in dispregio di ogni metodo scientifico. La più antica fonte al riguardo trovata è un viaggiatore del tardo Ottocento (Marcone, 1885, più sotto in effetti citato dal Barillaro come sua attendibile "Fonte"), il quale avendo fatto una passeggiata in Seminara chiese a qualcuno chi fosse Barlaam, al quale già allora era intitolato il Corso e di cui il viaggiatore ignorava ogni cosa. Per soprammercato quel qualcuno gli disse che in Seminara era nato pure Leonzio Pilato, ma questo qualcuno non era stato ovviamente padrino di battesimo del personaggio nato quattro secoli prima. Avvertiti da questo riscontro, tutti i dati del Barillaro sono qui riportati con beneficio d'inventario e dovranno essere verificati di volta in volta.

TRINCHERA, p. 473;
BARRIO, 174, 206;
MARTIRE, I, 63, 132, 135, 158, 160, 161, 245, 246, 298, 299, 311, 322; II, 240, 313, 358, 378, 379, 425, 426;
ID., Ms. II, 434 v.;
MARAFIOTI, 65-72;
PACICHELLI, II, 103;
ALFANO, ed. 1798, p. 113; ed. 1823, p. 380;
SACCO, III, 405;
GIUSTINIANI, IX, 6;
LEONI, IV, 85 a 98, 212; {N. Leoni, Della M. Grecia, Napoli 1844}
ID., « Stud. Ist. », II, ed. 1882, pp. 191, 205, 206, 400, 414 e passim;
FIORE, I, 124; II, 146, 369;
BIELINSKI, Ms. n. 667;
MINASI, 193,
BATIFFOL, « L’Abbaye de Rossano », Paris, 1894, p. XXXII;
CINGARI, «La Calabria nel 1845», pp. 38-39;
CALDORA, 476;
GALASSO, 457;
MAZZOLENI, 441;
PEDIO, 27, 36;
PARDI, 44;
IZZO, 342;
«BSCF», a. 1810, IV, p. 97; VIII, p. 8;
PELLICANO, s.v.;
IGDA, 401-02;
VARI, 569;
SVIMEZ, II, 5071;
LOBSTEIN, 157 n. 25, 252, 284 n. 9, 285 n. 9;
BARILLARO, 340-41;
VALENTE, II, 1006-1009;
ID., «Torri», 17, 18, 57, 86, 100, 108;
ID., «Cal », 116, 123, 140 n., 201, 247, 261, 285;
ALESSIO, p. 374;
PIROMALLI, 37-39, 124-128;
GEMELLI, « Polsi », 101, 104, 210, 255, 282, 400, 452;
VENDOLA, nn. 4022, 4036, 4236, 3883;
ROHLFS, II, 319;
ID., «Diz.», 319;
RUSSO, I, nn. 1190, 1455, 1991, 3493, 3518, 4351, 4527, 4551, 4599, 5315, 5431, 5835, 6613, 6499 e passim;
ALIQUO’, «Seminara», in «Guida di Reggio Calabria e Provincia», Reggio Cal, 1972, pp. 377 sgg.;
RUSSO, « Scritti Storici », 231-32;
A. DE SALVO, «Palmi, Seminara, Gioja Tauro. Ricerche e Studi Storici», Palmi, 1899;
ID., «Notizie storiche e topografiche intorno a Metauria e Tauriana», Napoli, 1886;
A. BASILE, «I Conventi basiliani di Aulinas sul Monte S. Elia e di S. Elia Nuovo e S. Filarete in Seminara», in «ASCL», a . XIV, 1945, pp. 19-36, 143-158, 261-278;
ID., «Un illuminista calabrese: Domenico Grimaldi da Seminara», ivi, XIII, 1944;
ID., «Un’aggregazione di nuove famiglie alle antiche della Nobiltà di Seminara nel 1793», ivi, 1947, fasc. I-IV;
ID., «Note sul Monasterio di S. Giovanni di Laura» (presso Seminara), ivi, XV, 1946, pp. 47-58;
V. DE CRISTO, «La Battaglia di Seminara del 21 giugno 1495 e del 10 aprile 1503 tra Aragonesi ed Angioini», Polistena, 1928 (pp. 52);
G. MUSOLINO, «La Madonna dei Poveri di Seminara», in «Calabria Bizantina», pp. 99-116;
D. ZANGARI, «Il Monastero di S. Filareto in Seminara», in «Br», 1951, n. 11-12;
D. TACCONE GALLUCCI, «Mileto e la sua Diocesi», Reggio Cal., 1900, p. 139;
F. ADILARDI, «Memorie dello stato fisico, morale e politico della città di Nicotera», Napoli, 1838, p. 69;
A. FRANGIPANE, «Inventario», 309;
ID., «Guida artistica di Seminara», in «Br», a. IX (1930), n. 6-7;
ID., «Sculture del XVI a Seminara», ivi, a. II, n. 10;
ID., «Seminara», a. IX, 1930, nn. 5 e 9;
ID, «Dalla piccola Sagra di Seminara», ivi, a. IV, n. 4-5;
ID., «Per la ceramica di Seminara», ivi, a. IV, n. 13;
FRANGIPANE R., «Un altorilievo inedito di Seminara», in «Rinascimento Artistico», pp. 34-36;
L. PERRONE GRANDE, «Due organi del Quattrocento di Antonello Sebastiano di Capua e Fra’ Girolamo Capodiferro di Seminara», in «Br», a VI (1927), n. 3;
S. GIOFFRE, «Notiziette dai libri parrocchiali di Seminara», in «Br», a. V, n. 1;
N. MARCONE, «Un viaggio in Calabria», Roma, 1885, p. 113;
R. LIBERTI, «Schiavi turchi a Palmi e a Seminara nei secoli XVII e XVIII», in «Br», a. XLVII (1968), n. 3;
ID., «Le lotte tra Palmi e Seminara nella seconda metà del XVII secolo», ivi, a. XLVIII (1969), n. 1,
ID., «Seminara Note storiche», «Personalità Seminaresi», «Lotta tra Palmi e Seminara», ed «Epidemie, carestie, terremoti e Visite Pastorali», in « SM », a. III (1970), fasc. I-II, pp. 102-33;
A. PRIMALDO Coco, «Saggio di Storia Francescana di Calabria dalle origini al secolo XVII», Taranto, 1931, p. 163;
F. Russo, «I Minori Cappuccini in Calabria», in «Miscellanea Francescana», Roma, 1956, IV, I, p. 226;
GB. DE MICHELI, «I massisti e I armata di Massena in Calabria», Cosenza, 1966, pp. 187-89;
A. GENOVA, «Seminara e la Madonna Nera Greca di S. Basilio Magno», Palmi, 1957;
G. VIVENZIO, «Istoria de tremuoti avvenuti nell’anno 1783», I, Napoli, 1783, pp. 209-10;
A. DE LORENZO, «Un terzo manipolo di Monografie e Memorie Reggine e Calabresi», Siena, 1899, p. 350;
O. DITO, «La storia calabrese e la dimora degli Ebrei in Calabria», Bologna, 1916, p. 5;
P. PIERI, «La Guerra Franco-Spagnola nel Mezzogiorno (1502-1503)», in «ASN», LXI, 1950-51, pp. 21-69;
D. ZANGARI, «Vita religiosa in Calabria nel sec. XV», in «Br», a. XXX, 1951, nn. 9-10, 11-12; a. XXXI, 1952, nn. 1-2,3-4;
A. FRANGIPANE, «L’arte rustica in Calabria: ceramiche di Seminara, tessuti di Terravecchia...», in «Riv. Un. Naz. Ind. Tur. It.», Roma, Ottobre 1925;
F. PENTA, «Osservazioni petrografiche sulle quarzodioriti di Nicotera, Palmi, Seminara e Bagnara», Napoli, 1934 (pp. 139);
F. MORABITO CALABRO’, «Marmi di Seminara», in «EI», 1905;
G. GRIO, «Sulle terzane autunnali della Piana di Seminara» (ined.);
ENCICLOPEDIA ITALIANA TRECCANI, v. «Seminara», vol. XXXI, Roma, 1950, p. 347;
A. DE SALVO, «Consalvo Fernández de Córdova a Reggio ed un monumento a Seminara», in «RSC», 1897, pp. 197-207;
G. PARRELLO, «Il classico paese delle ceramiche: Seminara», in «GI», 1961, n. 189;
G. SCHIRO’, «Barlaam il Calabro», in «AC», 1961;
F. Lo PARCO, «Petrarca e Barlaam», Reggio Cal., 1905;
G. A. MANDALARI, « Fra’ Barlaamo calabrese, maestro del Petrarca», Roma, 1888;
M. DELFICO, «Elogio di Francescantonio Grimaldi», Napoli, 1784;
ALIQUO’, II, 65 (Domenico Grimaldi);
N. FERRANTE, « S. Filarete di Seminara», in «Santi Italo-Greci nel Reggino», Palermo, 1974, pp. 87-89;
A. MONGITORE, «Vita di S. Filareto Confessore», Palermo, 1703;
G. F. SARICA, «Barlaam, umanista calabrese» (Tesi di Laurea, 1975, ined.);
D. LUCIANO, «Domenico Grimaldi e la Calabria nel ’700 », Assisi-Roma, 1974;
Russo, II, nn. 9125, 9525, 9529, 10039, 10399, 10472, 10590, 12006, 12017, 12725, 12769, 12775 e passim (a. 1404, Margheritae de Sanctamaria de Seminaria, et Ilariae Ruffae, eius natae, mulieri, Militen. dioc.; a 1421, abbatia nuncupata S. Phantini, in territorio Seminariae; a. 1421, anche Ecclesia sine cura B Petri Apostoli in Terra Scminariae, fundata et dotata cum jurepatronatus a Jacobo de Mogis de Seminaria, laico, et eius uxore Ciancia; a. 1440, annata grangie S.te Trinitatis de Seminaria; a. 1441, Jacobellus de Seminaria, Ord . Min. professor, in sacerdotii ordine constitutus, fit Episcopus Boven.; a. 1470, pro annata Granzie S.te Trinitatis de Seminaria, Militen. dioc.).

PALMI (antic. TAURIANUM, TAUROENTUM, TAURIANA): sec. XI, de Palmis; a. 1310, ecclesie S.ti Nicolai de Palma; sec. XVI, Parma.

Gioacchino Poeta, scrittore di medicina, poeta pedantesco, Accademico della Crusca, Arcade col nome di Clealco Agresteo (secc. XVII-XVIII; m. 1754) - Pasquale Raimondo Saffioti, giurista, Governatore di Seminara, Oppido e Fiumara di Muro (1733-1813) - Nicola Antonio Manfroce, musicista (1791-1813) - Vincenzo Cosentino, Magistrato, giurista, patriota (1831-1879) - Domenico Augimeri, pittore (1834-1911) - I Suriano, i Bagalà, i Romeo, i Baldari, i Mazzei, i Caruso, i Lacava, i Gangemi, i Comerci, gli Impalà, i Jannelli, i Calogero, Padre Agostino da Palmi, Francesco Catalano, Antonino Saffioti, Domenico Condoluci, Antonio Quaranta, Casimiro Cuscinà, Pasquale Micale, Domenico Gelardi, Giuseppe Macrì, Orazio Irrera, Domenico Lazzarino, Francesco Lagamba, patrioti risorgimentali (sec. XIX) - Antonio De Salvo, storico (1851-1924) - Raffaele Colarussa, Deputato (1860-1919) - Domenico Margiotta, letterato, poeta in latino (secc. XIX-XX; n. 1857) - Luigi Parpagliolo, letterato, scrittore, critico d’arte, 1862-1953) - Nicola Oliva, poeta in vernacolo (1867-1923) - Pietro Milone, poeta dialettale (1867-1933) - Francesco Cilea, musicista, Accademico d’ltalia (1866-1950) - Letterio Di Francia, letterato, scrittore (18771940) - Antonino Basile, etnologo, etnografo (secc. XIX-XX; m. 1973) - Francesco Antonio Repaci, economista (Economia Sociale; secc. XIX-XX; n. 1888) - Leonida Repaci, romanziere, critico (secc. XIX-XX; n. 1898) - Domenico Antonio Cardone, filosofo, poeta (sec. XX; n . 1902) - Felice Battaglia, filosofo (sec. XX; n. 1902) - Giovanni Semeraro, chimico, esperto in Chimica Fisica (sec. XX; n. 1907) - Vincenzo Saletta, letterato, storico (sec. XX; n. 1910) - Domenico Zappone, giornalista, scrittore (sec. XX; n. 1911) - Alfredo Gemelli, pittore (1918-1943) - Franco Suria, poeta (1923-1951) - Armando Zagari, poeta (sec. XX) - Antonio Altomonte, scrittore (sec. XX; n. 1934) - Domenico Topa, archeologo, naturalista, bibliografo (sec. XX) - Gino Lacquaniti, geologo (sec. XX) - Luigi Lacquaniti, geografo (sec. XX) - Giuseppe Marazzita, Senatore (n. 1899) - Francesco Argirò, pittore (sec. XX; n. 1922) - Francesco Pugliese, pittore (n. 1923).

MARTIRE, I, 246, 276, 322; II, 378, 470; Ms. II, 379 r.;
MARAFIOTI, 71;
PACICHELLI, II, 130;
ID., «Lettere familiari, istoriche ed erudite», Napoli, 1965, parte II;
ALFANO, ed. 1798, p. 107;
LEONI, IV, 7376;
ID., «Stud. Ist.», I, 36;
BIELINSKI, Ms., n. 667;
«ESCF», a. 1809, XII, p. 569; a. 1810, VI, pp. 226, 262;
SACCO, III, 32;
LENORMANT, II, 575-577;
DU CAMP, 142, 143, 148 a 154, 232
LEAR, 130;
PELLICANO, s.v.;
CALDORA, 473;
PONTIERI, 371;
GALASSO, 455;
IZZO, 339;
VARI, 521;
ALESSIO, n. 2864;
CINGARI, «La Calabria nel 1845», 37-38;
VENDOLA, n. 3948;
IGDA, 392-93;
PIROMALLI, 109, 226-29, 241 e passim;
LOBSTEIN, 252, 254, 284 n. 9;
DE BELLA R., 104-108;
DEL PLACE, 537;
FRANGIPANE, s.v.;
GEMELLI, «Polsi», 43, 59, 64, 67, 73, 79, 85, 86, 93, 102, 114 n.; 116 n.; 228, 256, 383, 451;
BRANDON, 156;
BARILLARO, 316-17, 574-75;
VALENTE, II, 700-03,
ID., «Torri», 36, 58, 59, 120;
ID, «Cal», 140, 157, 158;
ROHLFS, I, 233 (S.V. « Parmi »);
ID., «Diz.», 224;
Russo, I, n. 1918;
TOPA, 111;
G.A. RASO, «Quadro statistico de’ Distretti di Palmi e Gerace», Napoli, 1843;
A. DE SALVO, «Ricerche e studi storici intorno a Palmi, Seminara e Gioja Tauro», Palmi, 1899;
ID., «Armi ed altri utensili dell'uomo primitivo ritrovati lungo il Petrace in quel di Palmi», in «RSC», 1899, pp. 445-48;
ID., «Canti popolari di Palmi», in «Ca», a. V (1892), n. 4; a. VI (1893), n. 1;
ID., «Metauria e Palmi», Napoli, 1911;
ID., «Da Palmi e dal suo S. Elia», Palmi, 1940;
G. SILVESTRI SILVA, «Memorie storiche della città di Palmi», Genova, 1930, 2 voll. (pp. 175, 181); Palmi, 1931;
V. SALETTA, «Storia archeologica di Taurianum», Roma, 1950 (pp. 116);
E. CORTESE, «Sull’esistenza di un disco basaltico presso Palmi», in «Boll. R. Comit. Geol.», Roma, 1885; n. nn. 11 e 12;
A. BASILE, «Fantino Seniore e Fantino Juniore di Tauriano», in «ASCL », a. XII (1942), pp. 70 sgg., 143 sgg.;
ID., «Sul culto di un antico Santo della Calabria Bizantina: Fantino il Taurianese», ivi, 1950, fasc. IV;
ID, «I Conventi basiliani di Aulinas sul Monte S. Elia e di S. Elia Novo e S. Filarete nel territorio di Seminara», ivi, 1945, fasc. XIV, pp. 19-36, 143-57, 261-278;
ID., «Il Mercurio e il Mercuriano», in «BBGG», XIV (1960), pp. 109-144; XV (1961), pp. 31-68;
ID., in «FC», n. 7-8, p. 168;ID., «Garibaldi a Palmi nel 1860», in«Br.», a. XXXIX (1960), n. 5;
ALBERTI K., 46-49;
F. NUNZIANTE, «Cenni relativi alla missione del Generale Nunziante nei Distretti di Palmi e Gerace», Napoli, 1848;
M. MORABITO, «Palmi», Napoli, 1945 (pp. 36);
ID., «La pesca del pescespada» (a Palmi), Napoli, 1906;
V. PARISI, «Bellezze d’Italia: Palmi e il S. Elia», Seminara, 1936;
F. PENTA, «Osservazioni petrografiche sulle quarzo-dioriti di Nicotera, Palmi, Seminara e Bagnara», Napoli, 1934 (pp. 139);
R. ARCA, «Sulle condizioni dell’olivicultura nel Circondario di Palmi», Palmi, 1902;
G. VENEZIA, «Viaggio a Palmi», in «CL», 1959, n. 5-6;
G. CAMINITI, «Relazione intorno a un busto marmoreo dell’Imperatore Adriano e altre scoperte in contr. Scinà di Palmi, ove si pone la sede dell’antica Tauriana», in «NS», 1891, p. 137;
G. ALESSIO, «Problemi storico-linguistici calabresi: Taurianum», in «CL», a. IX, fasc. Lugl.-Sett. 1961;
V. SALETTA, «La Diocesi Vescovile di Tauriana e le Lettere di Gregorio Magno», Roma, 1960;
ID., «Il Monachesimo a Tauriana », in «BBGG», vol. XIV, 1960;
G. MEGALI DEL GIUDICE, «Canti e proverbi della Piana di Calabria», Reggio Cal., 1899;
O. CASAGRANDE, «I1 Promontorio Taurianum», in «Riv. Sc. Ant. e Sc. Aff.», Messina, a. II (1896), fasc. I;
P. ORSI, «Iscrizioni cristiane di Tauriana nei Bruttii», in «ASC», vol. III, 1914; e in «N. Bull. Arch. Cristiana», Roma, 1914, pp. 3-16;
N. PUTORTI, «Iscrizioni di Tauriana», in «NS», 1914, fasc. 3, e in «Neapolis », 1914, vol. II;
E. GALLI, «Vasellame argenteo scoperto presso l’antica Tauriana», in «Bull Com.» (Bull. Museo Imp.), 1930;
NISSEN, II, 961;
H. PHILIPP, «Tauriana», in «RE», IV, p. II, col. 2540, Stuttgart, 1932;
W. A. OLDFATHER, «Taurianum», in «RE», IV, parte II, col. 2540-42, Stuttgart, 1932;
NOTIZIE DEGLI SCAVI, «Palmio Colonna, frammento di statua, iscrizioni sepolcrali», 1889, p. 282; «Resti di costruzioni e di tombe, frammenti epigrafici, busto di Adriano», 189l, p. 137; «Elmo bronzeo», 1892, p. 433; «Bollo figulino», 1960, p. 418; E. H. DUPRAT, «Tauroentum», Paris, 1935 (pp. 344, con 15 figg. e 3 tavv.);
ANONIMO, «Scoperta di tre epigrafi sepolcrali latine, mosaici ed altro, a Palmi», in «NS», 1889, p. 282; «Rinvenimento elmo, lucerna con figura, frammento dil tegola con bollo, nel presunto sito dell’antica Tauriana», ivi, 1892, p. 433;
A. P. TORRI, «Palmi», nell’op. «Gli stemmi e i gonfaloni delle Provincie e dei Comuni italiani», I, Firenze, 1963, pp. 639-42; A. FRANGIPANE, «La Famiglia Augimeri», in «CR», 1961, n. 43;
ID., «La Famiglia Augimeri», in «Br», a. XL (1961), n. 3-4;
ID., «Francesco Cilea in un nostro taccuino giovanile (1915-16)», ivi, a. XLI (1962), n. 1;
G. CALOGERO, «Tauroeis Taurianum», in «Storia e Cultura della Locride», Messina, 1964, pp. 149-53;
V. SALETTA, «Metauria», in CALOGERO, pp. 143-48;
L. PARPAGIOLO, «Palmi negli scrittori stranieri», Roma, 1948;
ID., «Paesaggi calabresi: il Sant’Elia», in «Calabria d’Oggi», Cittanova, a. VII, (1953), n. 7;
ID, «Francesco Cilea», in «Nosside», 1932;
ID., «Palmi, città panoramica», Palmi, 1938 (pp. 95);
G. MARAFIOTI, «La rieducazione dei detenuti nel Carcere Giudiziario di Palmi», Palmi, 1934;
G. MUSOLINO, «La Madonna della Lettera a Palmi», in «Calabria Bizantina», Venezia, 1966, pp. 255-70;
S. SETTIS, «Tauriana (Bruttium)», in «Rc. Acc. Lincei», Ser. VII, vol. XIX, 1964, 3-4;
F. PISELLI, «Il lavoro della donna a Palmi e a S. Anna di Calabria», in «Hi», a. XXV, n. 1, pp. 314; n. 2, pp. 87-100;
L. LACQUANITI, «La Varia» (Palmi), Palmi, 1948;
ID., «Gli studi dei geografi del Sette-Ottocento sulla Piana di Palmi», in «Hi», 1971, n. 3;
ID., «Note morfologiche su un lembo di calcari concrezionati presso Palmi», in «RGI», 1955, pp. 138-41;
ID., «Bellezze naturali della Calabria. Il Monte S. Elia», Cittanova, 1929 (pp. 13);
ID., «La Piana di Palmi», ne «L’Universo», 1943, pp. 215-20;
ID., «La Piana di Palmi in Calabria. Contributo al repertorio dei nomi territoriali italiani», in «Atti XV Congr. Geogr. Ital.», vol. II, Torino, 1952, pp. 826-31;
G. ROMEO BALDARI, «Monografia di Palmi» (ined);
ID., «Memoria pel Vescovado in Palme alla consulta» (ined.);
ID., «Storia del Cholera di Palme nel 1837» (ined.);
R. CARUSO CRISAFULLI, «Donna Canfora (Storia e leggenda taurianese)», Palmi, 1924;
E. GRILLEA, «La Varia di Palmi», in «FC», n. 7-8, pp. 136-47;
R. LIBERTI, «Le lotte tra Palmi e Seminara nella seconda metà del XVII sec.», in «Br.», a. XLVIII, -969, n. 1;
ID., «Schiavi turchi a Palmi e a Seminara nei secc. XVII e XVIII», ivi, a. XLVII, 1968, n. 3;
ID., «Archivio Parrocchiale di Palmi», in «SM», 1968-69 (Estratto, Roma, 1969, pp. 33);
F. PALAJA, «Sotto il cielo della mia terra» (Palmi), Cosenza, 1970;
ID., «Nicola Antonio Manfroce», in «SEM», Roma, 1948, n. 6;
G. A. CARBONE, «Cenni sull’agricoltura ed industrie nel Circondario di Palmi», Messina, 1899 (pp. 180);
PALMESE (A. Basile), «Per una tradizione palmese: la processione del Capello», in «FC», n. 7-8, pp. 164-65;
A. LANIA, «Usi e diritti su le marine di Palmi e Pietre Nere», in «Br», a. XXV, 1946, n. 1-4;
A. DE FRANCISCIS, «Palmi. Bollo figulino con il titolo Annodískon», in «NS», 1960, p. 418;
P. PELLICANO, «La pesca del pescespada», Reggio Cal., 1843;
L. FORTE, «Terrecotte nel Santuario della Dea Marica», in «MRAN», N. S., XXIV-XXV, 1949-50, p. 385;
L. REPACI, «Francesco Cilea», Cosenza, 1964;
A. GALLO CRISTIANI, «Francesco Cilea», in «Musicisti di Calabria», Cosenza 1949;
S. COPPOLINO, «Felice Battaglia, Domenico Antonio Cardone», in «Rassegna Pugliese», a. VII (1972), n. 7-9;
E. COLOMBO, «Leonida Repaci», in «Scrittori nostri», Milano, 1938;
P. PIZZARELLI, «Leonida Repaci», in «Scrittori Calabresi», Cosenza, 1968;
G. RAVEGNANI, «Repaci controluce», Milano, 1963;
L. LACQUANITI, «Domenico Topa», in «ASCL», a. XII (1962) p. 108;
V. SAFFIOTI CANDIDO, «Un giurista: Vincenzo Cosentino», ne «La Tribuna», Roma, 19 novembre 1938;
V. G. GALATI, «Letterio Di Francia», in «ASCL» a. XIII (1943), fasc. I;
L. ALIQUO’, «Palmi», in «Guida di Reggio Calabria e Provincia», Reggio Cal., 1972, p. 335;
A. POCI, «Cenni storici sulla miracolosa Immagine della B.V .M. del Monte Carmelo di Palmi»,Bari, 1974.


TAURlANA, TAURIANUM (Antica città del Bruzio, detta anche TAUROENTUM, antenata della odierna PALMI e della sua frazione TAURIANA; sec. III a.Cr. Elianus Taurianensis; a. 12 d.Cr., Tauriané chóra; a. 591 d.C., episcopus Tauri civitatis, provinciae Brutiorum; sec. IX, en Tauriane.

San Fantino Seniore (sec. III-IV) e Juniore (sec. X).

APPIANO, «De Bellis Civilibus», IV, 86;
APOLLONIO RODIO, «Arganautiche», lib., I, ed. Keil, Leipzig, 1858;
STRAB., «Geographia», VI;
POMPONIO MELA, «De situ Urbis», II, 4, 68;
MARTIRIOLOGIO ROMANO, Torino, 1886, p. 176
ORTELLIUS, «Thesaurus Geographicus», lett. T.;
PLIN., III, 73;
LIV, XXV, l,
PROBO, «Ad Verg. Bucol.», lib. II, p. 4 k;
CATONE, «Origines», III, 1;
STEH. BYZ., «Ethniká», s v;
MIGNE, «Patrologia Latina», tomo 77, pp. 94-95, 491, 494-95, 551;
MOMMSEN, «C.I.L.», I, p. 43;
MILLER, p. 357;
HUGUES, «Dizionario di Geografia Antica», s.v. «Metauria» e «Tauriana»;
MARAFIOTI, 33, 57, 74;
MARTIRE, I, 72, 73, 78, 81, 83, 131, 132, 134, 136, 139, 140, 152, 153, 161, 178, 185, 245, 272, 282, 284, II, 13, 14, 275;
BARRIO, I, 13, 168, 194, 306;
FIORE, I, 78;
UGHELLI, IX, 360; X, 170-71;
PIETRO VESCOVO, «Acta . Sanct . Boll.», JuIii V, p. 551;
TACCONE, 147,
MINASI, 193;
GRIMALDI L. 80;
ROMANELLI, I, 69 sgg.;
CORCIA, III, 147 sgg.;
GRIMALDI F. A., I, p. 151;
J. HEURGON, in «MAH», vol. LXVIII, 1956, p. 7,
COLUMBA, «Studi di Filologia e di Storia», I, 114,15;
D. CORSO, «Cronistoria civile e religiosa di Nicotera», Napoli, 1882, p. 3;
A. DE SALVO, «Notizie storiche e topografiche intorno a Metauria e Tauriana», Napoli, 1886;
ID., «Ricerche e studi storici intorno a Palmi e Gioja Tauro», Palmi, 1899;
V. SALETTA, « Storia Archeologica di Taurianum», Roma, 1950;
ID., «La Diocesi Vescovile di Tauriana e le lettere di Gregorio Magno», Roma, 1960;
ID , «Il Monachesimo a Tauriana», in «BBGG», vol. XIV, 1960;
P. ORSI, «Iscrizioni cristiane di Tauriana nei Bruttii», in «ASC», 1914, fasc. III, e in «N. Bull. Arch. Gist.», Roma, 1914, pp. 3-16
N. PUTORTI’, «Iscrizioni di Tauriana», in «NS», 1914, fasc. III, e in «Neapolis», 1914, vol. II;
NISSEN, II, 961;
H. PHILIPP, «Tauriana», in «RE», IV, p. II, c. 2540, Stuttgart, 1932;
W. A. OLDFATHER, «Taurianum», in «RE», IV, parte II, coll. 2540-42;
E. H. DUPRAT, «Tauroentum», Paris, 1935, (pp. 344);
S. SETTIS, «Tauriana (Bruttium)», in «Rc. Acc. Lincei», Ser., VII, vol. XIX, 1964, n. 3-4;
G. CAMINITI, «I ritrovamenti archeologici di Tauriana», in «NS», 1891;
L. CARUSO CRISAFULLI, «Donna Canfora. Storia e leggenda taurianese», Palmi, 1924;
G. DE SANCTIS, «Storia dei Romani», II, 273;
L. RUSSO, «Sul luogo di Medma», in «ASSO», 1926, XXI, 417;
P. GUALTIERI, «Leggendario dei Santi Martiri Calabresi», Napoli, 1930, p. 113;
E. FOLLIERI, «Un canone di Giuseppe Innografo per S. Fantino il Vecchio di Tauriana», in «Revue des Études Byzantines», XIX (1961), pp. 130-51;
P. P. RODOTÀ, «Dell’origine, progresso e stato presente del rito greco in Italia», Roma, 1760, pp. 37 sgg.;
GELZER, «Georgii Cyprii Descriptio», Lipsiae, 1890, p. 31, 77;
ID. «Ungedrukte», p. 557;
G. ROSSI TAIBBI, «Vita di Sant’Elia il Giovane», Palermo, 1962, p. 119, n. 74;
G. PIGNATARO, «Culto e Storia di S. Fantino Confessore, patrono di Lubrichi», Reggio Cal, 1958;
N. FERRANTE, «S. Fantino», in «Santi Italo-Greci nel Reggino», «Palermo», 1975, pp. 39-46;
V. SALETTA, «Cronaca Cassanese del X secolo», Roma, 1966. pp. 36, 91, 93, 94, 102, 107, 110;
ID, «Vita S. Phantini Confessoris», Roma, 1963,
P. LARIZZA, «La Magna Grecia», Roma, 1929, p. 117;
V. FRASCA, «Storia di Oppido Mamertina», Cittanova, 1930, p. 14;
R. CARDONE, «Notizie storiche di Bagnara Calabra», Reggio Cal., 1873, p. 23;
F. ARILLOTTA, «Reggio e le sue strade: Via Taureana», Reggio Cal., 1972;
BARILLARO, 350;
VALENTE, II, 1081;
ROHLFS, «Diz.», 341;
RUSSO, I, nn. 22, 23, 25, 26, 27, 28, 40, 51, 53, 56, 67, 69, 71, 72, 225, 324, 326 e passim;
A. BASILE, «Fantino Seniore e Fantino Juniore. Cenno sulla città di Tauriano ed errori di alcuni scrittori sulla biografia dei due Santi», in «ASCL», XII, 1942, pp. 79 sgg.;
S. GEMELLI, «Taureana, presunto possedimento locrese», in «Hi», XXII, 1970, pp. 103 sgg.;
A. DE FRANCISCIS - O. PARLANGELI, «Gli Italici del Bruzio nei documenti epigrafici», Napoli, 1960, n. 12;
G. FEDELE, «Iscrizioni inedite del Bruzio», in «Epigraphica», XXVI, 1964, n. 8-9, pp. 78 sgg.;
F. COSTABILE, «Nuovi elementi sul sepolcro di San Fantino a Taurianum», in «Br», a. LII, n. 1,
ID., «Tauriana. Il complesso paleocristiano di S. Fantino», in «CTU», 1970, n. 10-1 1;
O. CASAGRANDI, «Il Promontorio Taurianum», in «Riv. Stor. Ant., e Sc. Aff.», a. II, 1896, n. 1.

SANT'OPOLO, SANTOPALO (Antico villaggio scomparso, in quel di SEMINARA): lat.
Sanctus Eupolus; grec. Aghios Eypolos; a. 1272, casalis Sancti Opuli, in pertinenciis Misiani; aa. 1326-27, Soror x.stina, abbatissa S.ti opuli; a. 1324, dompnus Symon de S.to Lopio.

GIUSTINIANI, IX, 6;
ALESSIO, n. 4176;
ID., in «CL», 1960, n 5-7; p. 60;
RUSSO, I, nn. 4391, 4521, 5448, 5854;
ARCH. VAT. SEGR., Collect. 165, fol. 49;
ROHLFS, «Diz.», 303;
VENDOLA, nn. 4076, 4206;
Russo, II, nn. 10399, 10776, 12876 e passim (a. 1438, S. Opuli in territorio Mesiani prope montem S. Calogeri; a. 1443, ad monasterium Sancti Opuli, graciam monasterii S. Mariae extra Muros Messanen.; a. 1484, annata plebanatus ecclesie plebis nuncupatae S.ti pauli de Sanctopaulo).


BARRITTERI (Frazione del Comune di SEMINARA): sign. berrettieri.

VALENTE, I, 87;
ROHLFS, «Diz. », 22;
ID., « Voc. Suppl.», II, 370.

SANT'ANNA (Frazione del Comune di SEMINARA, detta anche SANT’ANNA DI SEMINARA): ant. DECASTADIUM?

Saverio e Vincenzo Laganà, patrioti risorgimentali (sec. XIX).

MARTIRE, Ms. II, 413 r.;
FIORE, I, 404;
GIUSTINIANI, IX, 6;
BARILLARO, 277, 337;
ID., «Una Famiglia di patrioti», 41, 184;
VALENTE, II, 955;
ROHLFS, «Diz.», 301;
MILLER, 359;
GRIMALDI, «Annali del Regno di Napoli», Napoli, 1781, p. 154;
V. SALETTA, «Storia archeologica di Taurianum», Roma, 1960, p. 87;
F. PISELLI, «Il lavoro della donna a Palmi e a S. Anna di Calabria», in «Hi», a. XXV, nn. l e 2.

Nessun commento: