28.12.20

Archivio Storico Comunale di Seminara

 ↓B

ARCHIVIO STORICO COMUNALE

di 

SEMINARA

Presentazione del Progetto

e Avvertenza Preliminare

Nella scorsa estate grazie a una disponibilità dell'Amministrazione Comunicale ho potuto fotografare i volumi antichi restaurati a suo tempo in seguito di un intervento della Sovrintendenza Archivistica per la Calabria nella persona della dott.ssa Eleonora della Valle. Attualmente questi volumi si trovano nella stanza di ricevimento del Sindaco e sono sotto sua diretta tutela e sorveglianza. Il patrimonio storico archivistico di Seminara doveva essere molto più consistenente ancora in un passato recente. Reputo tra gli anni cinquanta e sessanta dello scorso secolo vi fu una massiccia sparizione di volumi e documenti antichi di archivio. Uno di questi è stato da me recuperato e riconsegnato al comune, dietro espresso consenso di chi lo aveva sottratto e che nel riconsegnarlo a me chiedeva un anonimato sempre rispettato. A suo dire "così facevan tutti". Ed ognuno si sceglieva all'epoca ciò che era di suo gradimento. Probabilmente la dismissione del patrimonio archivistico era dettato dal bisogno di avere a disposizione per l'Ufficio Tecnico della stanza prima adibita ad Archivio Storico Comunale, della cui esistenza ancora conservano il ricordo quanti hanno età anagrafica. Le restanti carte sciolte di nessun interesse erano destinate alla discarica entro sacchi per il carbone. Fu provvidenziale l'intervento della Sovrintendenza Archivistica sopra detto. Le carte allora sottratte alla distruzione costituiscono nell'edificio della Ex Pretura l'attuale Archivio Storico Comunale, che io vado sistemando, dandone pubblica comunicazione con un “Diario di Lavoro” scritto in tempo reale e messo online. La speranza che nutro è la seguente: dando esistenza certa e istituzionale a un Archivio Storico Comunale con una sua propria sede e un suo Regolamento, possa avere inizio una restituzione virtuosa dei volumi e delle carte sottratte negli anni cinquanta e sessanta dello scorso secolo, o in qualisasi altra epoca e riconoscibili come parte dell'Archivio Storico Comunale di Seminara, ovunque esse oggi si trovino nel mondo. L'impegno che non io, ma le Amministrazioni comunali via via insediantisi assumino con il mondo intero di conservare per il presente e per il futuro le relique della Memoria Storica dell'antica e gloriosa città di Seminara, a beneficio della generazione presente e soprattuto du quelle future. Il metodo di pubblicazione qui seguito, in una prima fase, è quella della pubblicazione "grezza" per come già sperimentata con l'Inedito documento riguardante Paparone. Deve intendersi come sede principale di questa pubblicazione il server del Comune di Seminara, nel quale dovrei a breve avere accesso con relative istruzioni operativa. Per il regime giuridico dei documenti valgono le leggi vigenti, ma è fatta espressa richiesta ad ogni utilizzatore dei fottogrammi da me Antonio Caracciolo eseguiti di darne comunicazione e citazione. Ogni ulteriore avvertenza e comunicazione verrà data via via che se ne presenti la semplice opportunità. I documenti sono disposti e ordinati nel modo che segue, conservando una numerazione (da 1 a 10.000) che è quella automatica della fotocamera digitale con la quale sono stati ottenuti in formato jpg. Eventuali nuovi riprese verranno fatte, ove se ne presenti la necessità, anche con tecniche e formati diversi. I volumi così pubblicati verranno poi - in fase di studio e ricerca - messi in relazione con gli archivi anagrafici, parrocchiali e comunali, in corso di distinta pubblicazione ed elaborazione.

Volume Primo.

Monte di Pietà

N° 6 dell'Elenco.

Sez. 1ª: copertina. Bianche, esempi di pagine e prove tecniche. Pagina 1. - pp. 2-3 con annotazione esplicativa. | 3v-4r | 4v-5r | 5-6 |

Bottom. ↑Top.

Nessun commento: